Copyright. All Rights reserved by Elisa des Dorides

quadrato

Bruxa - Glauco svegliati, è il primo dell’anno scorso

{

Macerata è una città piccola e umida, si presta bene al proliferare di microrganismi come i batteri resistenti.

Il gruppo Bruxa, dal portoghese “strega”, sforna sette tracce come sette bacilli nel disco Glauco svegliato, è il primo dell’anno scorso. Fabrizio Baioni (Drunken Butterfly-Bushi-Spirale-Cirro), Giorgio Baioni (Drunken Butterfly-Tagliabuio),  Stefano Giampieri (Pacca de Porcu-Rocko and the Rolls) e Gabriel Medina (Hapnea) si incontrano nell’autunno del 2016 per dare vita allo loro creatura brutale.

Un disco veloce, denso, che si lascia guardare fino al fondo del fondo.

Chiamatelo stoner rock o cross-stoner, le etichette non hanno un peso specifico, la rabbia sì.

“Ci nascondiamo bene, dai despoti e la neve” i testi urlano una realtà che si è trasformata in un incubo, dove le relazioni rantolano a terra e in cui si aspetta la notte come un balsamo a lenire ogni cosa.
Il suono è un muro impenetrabile. Le ritmiche incalzano inesorabili, la batteria non lascia tregua: c’è urgenza, frustrazione e noia da convertire in energia.
I Bruxa sono una crepa nelle mura di una città stordita dall’inerzia.


 

Data pubblicazione

Gennaio 2018

 

Line up

Gabriel Medina, Giorgio Baioni, Stefano Giampieri, Fabrizio Baioni

 

Tracklist

A mani vuote

Il demone

Facecum

Glauco svegliati

Icaro cade Icaro muore

Mr. Hyde

Cloaca

 

 

Create a website