Copyright. All Rights reserved by Elisa des Dorides

quadrato

Fabrizio Modonese Palumbo - The insincere sympathy fo the faraway stars

{

Soffiare sugli argini e spazzarli via come in una colossale detonazione cosmica.

E noi ne ascoltiamo solo la scia finale. Lo scoppio, dopo la miccia, è già superato.

Il disco di Fabrizio Modonese Palumbo si intitola The insincere sympathy of the faraway stars, espressione che fece Liz Taylor nei panni ex-showgirl Flora "Sissy" Goforth nel film La scogliera dei desideri, del 1968.

L'artista torinese ha fatto parte e porta avanti gruppi come Larsen, Blind Cave Salamander, Coypu, Almagest! e XXL.

Questo frammento emotivo dura poco più di mezz’ora ed è un flusso corposo, elettrico, ipnotico. Pulsazioni a tratti: la beat techno si concentra in alcuni punti e poi si scioglie in schiarite contemplative. Il silenzio e le pause lasciano piena libertà alla “musica cosmica” di esprimersi.

Nel nido del minimalismo germoglia un accennato kraut–rock. Detriti esplosi e vaganti nello spazio si disfano della propria gravità e il tappeto di droni si srotola fino alla fine, fino ai piedi di un Fender Rhodes cauto, laconico, riflessivo.

Tutto si apre, cede, fluisce libero.

 

 

Data pubblicazione

Settembre 2018

 

Etichetta

Delete Recordings

 

Ascoltalo su bandcamp

Create a website